FAQ

Domande frequenti

L’onorario varia a seconda della tipologia di percorso. Nell’ottica di una personalizzazione dell’intervento, anche la durata e la cadenza degli incontri verrà pattuita insieme in base alle necessità

Il primo colloquio è parte integrante dell’intero percorso; e anzi, rappresenta un momento particolarmente importante poiché in esso avvengono i primi scambi di informazione e di relazione. Nel rispetto, quindi, del tuo sforzo nel rivolgerti a me, della professionalità necessaria fin dal primo incontro e del valore di questo tempo, non si effettuano primi colloqui gratuiti. Questo non comporta alcun vincolo al proseguimento di un percorso

La durata di una seduta è di 50 minuti, un tempo utile a creare un dialogo che ti permette di aprirti, esprimere le tue necessità e di stare con te stessə in relazione con me

A partire dal 2017 (DdL Lorenzin), la figura psicologica è divenuta a tutti gli effetti una professione sanitaria. Per questo motivo, per chiunque lo desideri, è possibile acconsentire all’invio dei dati all’Agenzia delle Entrate tramite flusso telematico del Sistema Tessera Sanitaria (STS) e usufruire della detrazione come “spesa medica generica” di tutte le prestazioni psicologiche
I dati personali vengono raccolti e trattati nel rispetto del Regolamento UE 2016/679 (Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati) e del D.Lgs. 101/2018. In sede di primo colloquio viene consegnato il modulo di consenso informato (la cui copia rimane a tua disposizione), contenente maggiori informazioni in materia di trattamento dei dati personali.
Sostegno psicologico e psicoterapia sono percorsi differenti, nonostante la finalità perseguita sia la medesima: il benessere psicofisico della persona. Ciò che cambia sono i processi messi in atto per raggiungere lo scopo, a seconda dell’esigenza del singolo. Il sostegno psicologico è un intervento supportivo, che mira a superare criticità e disagi momentanei di varia natura, come ad esempio conflitti, stress, separazioni, nuove fasi di vita, lutti, difficoltà relazionali ed esistenziali. Esso, attraverso la promozione delle risorse individuali, fornisce contenimento, continuità ed equilibrio di fronte ad eventi o momenti di vita che causano sofferenza. Allo stesso tempo, il supporto psicologico è particolarmente funzionale per coloro che, disponendo di scarse risorse nel “qui ed ora”, non potrebbero sostenere altri tipi di percorsi psicologici. La psicoterapia è invece uno strumento di riconoscimento e ristrutturazione profonda di determinate modalità di funzionamento caratterizzanti la persona (apprese e consolidate durante tutto l’arco della vita) che, giunti ad un certo punto, smettono di “funzionare” creando sofferenza e disagio psicopatologico. La presa in carico avviene attraverso tecniche, per definizione, terapeutiche.
Valorizzando l’unicità della persona, ogni percorso è sartorializzato e segue un andamento unico e specifico, da decidere insieme! L’unica indicazione generale riguarda la fase di valutazione iniziale, che solitamente richiede da uno a tre incontri per poter fare il punto di quanto emerso nel rispetto della complessità che ci contraddistingue come esseri umani. Solo a quel punto, se lo desidererai, potremo costruire obiettivi di lavoro condivisi e proseguire nel ridefinire meglio la tua situazione, dare significato al tuo sentire e al tuo agire, sperimentare strategie alternative più funzionali